Veicolo automatico

Riporto una notizia molto intetessante, spiegata da Enrico Pagliarini del podcast 2024: recentemente è stato messo su strada, per una prova, un veicolo automatico ovvero senza pilota ed intervento umano. In America? No, in Italia e più precisamente a Parma. Idea e realizzazione da parte del Vislab dell’università di Parma, dipartimento di cui il direttore è l’Ing. Alberto Broggi

Progetto finanziato dalla comunità europea, il veicolo automatico ha percorso, a metà mese di luglio, ben
13km di strada, in parte extraurbana, tangenziale ed urbana, con la presenza di pedoni, biciclette e tunnel: condizioni eterogenee di traffico che qualsiasi automobilista in carne ed ossa possa affrontare in una qualsiasi giornata passata al volante. Nella fattispecie, il veicolo è partito dal campus universitario ed è arrivato nella piazza centrale di Parma.

Questo veicolo non è altro che una normale automobile di tipo berlina alimentata a benzina. Quello che varia è il corredo logistico per affrontare in autonomia il traffico: sensori, microtelecamere ed un elaboratore a coordinare il tutto.

Nonostante il successo di questo esperimento, rimane da risolvere il nodo delle rotonde molto grandi e multicorsia.

In ogni caso, l’Ing. Broggi stima in 10 anni la messa su strada di veicoli automatici riservato all’ambito autostradale, in corsie preferenziali, viaggianti a velocità sostenuta e molto vicini.
In ambito urbano, viene stimato un tempo di almeno 20 anni, ma considerato che l’automobile (come mezzo) ha 100 anni, è un’evoluzione che avverrà a breve, la quale ben si raccorda con l’utilizzo di dati nelle Real-time city teorizzate dall’Arch. Ing. Carlo Ratti.

Ma le applicazioni di questo tipo di robotica non di fermano solo al campo automobilistico, ma anche, ad esempio nell’ambito agricolo: si pensi a mezzi come trattori mai fermi, che possono lavorare anche di notte, 7 giorni su 7. Oppure a settori in cui i veicoli devono lavorare in ambienti difficili come cave e miniere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...