Due idee sul nuovo Apple MacPro

Introduce un nuovo concetto di espandibilità: non devo più aprire il “cofano” ma devo solo aggiungere periferiche, sfruttando le possibilità offerte dalle porte thunderbold 2 (fino a 20 Gb/sec, ne sono presenti 6 e si possono collegare 6 periferiche ad ogni porta), collegando dischi esterni tradizionali molto capienti o SSD ed anche ulteriori schede video. Mi piace come idea: una workstation che fa la workstation. I compiti dello storage vengono lasciati al di fuori della macchina.

È un oggetto di design. Indubbiamente, non è più il vecchio case del MacPro ingombrante e pesante, seppur bello, parcheggiato sotto la scrivania, poco in vista. No, questo è tutt’altra musica! Piccolo, accattivante e di design: posto d’elezione sopra la scrivania.

MacPro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...