Scelta del Mac – Agg. 22/10/13

Dopo l’evento Apple del 22 ottobre, in cui sono state presentate le novità hardware e software della mela morsicata, aggiorno i consigli riportati precedentemente per la scelta del Mac.

Si conferma, per chi lavora in mobilità con carichi di lavoro molto pesanti, il MacBook Pro 15″ Retina display con architettura hardware Intel Haswell con scheda grafica integrata Intel Iris Pro, consigliata l’aggiunta della scheda GeForce GT750M: la macchina così configurata raggiunge la bellezza di 13401 punti nel test Geekbench a 64 bit Multicore, ovvero a ridosso del MacPro del 2009 e superiore all’iMac Fine 2012 con CPU i7 da 3,1 GHz.

Il nuovo MacPro, che in configurazione base porta in dote CPU Intel Xeon E5 quad-core a 3,7 Ghz, 12 GB Ram, 2 GPU AMD FirePro D300 con 2GB di memoria ciascuna, 256 GB di SSD, promette numeri da capogiro: sarà in vendita da dicembre con prezzi a partire da 3.049 Euro e sono davvero curioso di saper il suo score!

L’aggiornamento dei nuovi MacBook Pro 13″ Retina display riguarda essenzialmente il passaggio ad architettura hardware Intel Haswell, migliorando di fatto l’autonomia della batteria oltre alle prestazioni generali, ed a una nuova scheda grafica integrata. Questo versione ha unità SSD su bus PCIe (che è molto più veloce della precedente), scheda grafica Intel Iris, che sulla carta dovrebbe gestire molto meglio l’impressionante quantità di pixel dello scherma Retina (risoluzione 2570×1600 a 227 pixel per pollice), due porte Thunderbolt 2 (fino a 20 Gbps) e due porte USB 3 (fino a 5 Gbps), peso 1,57 kg (il MacBook Air pesa 1,08 kg; il MacBook Pro 13″ tradizionale pesa 2,06 kg; si posiziona a metà tra questi, ma è più potente di entrambi). Il modello base del nuovo MBPr 13″ totalizza 6201 punti nel test Geekbench a 64 bit Multicore, al di sopra dei MacBook Air ed a ridosso dell’iMac 27″ di fine 2009 con CPU i5 2,67 GHz. Per ulteriori informazioni si rimanda all’ottimo articolo di Maurizio Natali di Saggiamente.

Per il resto dei consigli (iMac e/o MacMini) non sono state presentate novità a riguardo, pertanto tutto rimane invariato.

Ovviamente, per quanto riguarda l’iPad, indubbiamente la scelta non può che ricadere sul nuovo iPad Air, anch’esso recensito da Maurizio Natali di Saggiamente.

Maurizio scrive:

Si chiama iPad Air, non iPad di quinta generazione, e un motivo c’è.

Consiglio caldamente un salto a vederlo ed a toccarlo con mano, per scoprire “la potenza, senza la gravità”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...