Calibrazione della batteria di un MacBook: serve?

I risultati restituiti dall’Aiuto del Finder in Mac OS X 10.10 effettuando una ricerca con le parole “calibrazione batteria” non sono molto confortanti:

Calibrazione batteria Aiuto Finder

Però alcune informazioni riguardanti la procedura di calibrazione della batteria possono essere trovate sul sito ufficiale Apple, effettuando una ricerca con le stesse parole chiave.

Calibrazione batteria Aiuto Online

Selezionando il primo risultato della ricerca e leggendo la relativa pagina, viene spiegato che nei computer portatili con batteria integrata (leggasi MacBook fine 2009 in avanti, tutti i MacBook Air, tutti i MacBook Retina ed i MacBook Pro 13″ 15″ 17″ dal 2009 in avanti) non necessitano della procedura di calibrazione della batteria.

In pratica è sparita la descrizione della procedura di calibrazione della batteria che utilizzavo fino a OS X Mavericks che veniva regolarmente spiegata tramite la ricerca nell’Aiuto del Finder e nel sito ufficiale Apple.

Utilizzo la procedura di calibrazione della batteria una volta al mese da quando uso il MBA e, visto che le raccomandazioni di Apple sono quelle di non farla eseguire sul mio portatile, ho voluto confrontare l’attuale stato della mia batteria utilizzando l’app Coconut Battery consigliata da Luca e Federico nel loro podcast EasyApple per capire se mi stessi sbagliando ad eseguire la procedura o se stessi provocando danni alla batteria eseguendola: l’utility infatti permette di confrontare lo stato della propria batteria con il loro nutrito database di batterie dello stesso modello, tenendo conto dei mesi di utilizzo e dei cicli di carica.

Il risultato è stato il seguente:

Battery Capcity Over Time

Aggiornamento del 07/02/2015

Grazie al commento di Koolinus, aggiungo la procedura per ottenere il grafico qui sopra riportato: avendo in esecuzione l’utility Coconut Battery, bisogna portarsi sulla linguetta “History”. In questa area dell’applicazione, si può salvare lo stato della batteria agendo su “+”. Agendo sul bottone “Upload”, si aprirà automaticamente il browser sulla pagina web con il grafico “Battery capacity over time” ed il grafico “Battery capacity based on loadcycles”.

Giusto per non perdere memoria della procedura di calibrazione della batteria di un MacBook, la riporto qui di seguito:

  • Collegare alla rete elettrica il MacBook e caricare al massimo la batteria, fin quando il colore della spia del connettore MagSafe non diventi verde e l’icona della batteria nella barra dei menu indichi che la batteria è carica;
  • Lasciare che la batteria rimanga così in carica per almeno due ore, lasciando il MacBook collegato alla rete elettrica;
  • Scollegarlo dalla rete elettrica mantenendo il MacBook acceso;
  • In “Preferenze di sistema”, selezionata l’icona “Risparmio energia” e nella finestra “batteria” alla voce “computer in stop” portare lo slider su “Mai”;
  • Utilizzare il MacBook solo con l’utilizzo della batteria fin quando non appare l’avvertimento a schermo che avvisa che la batteria deve essere ricaricata: salvate il vostro lavoro e chiudete tutte le applicazioni;
  • Continuare ad utilizzare il MacBook o lasciarlo acceso fin quando non si spegne;
  • Lasciarlo spento per almeno cinque ore;
  • Ricollegare il MacBook alla rete elettrica e lasciarlo attaccato finché la batteria non è completamente carica. Durante questo periodo è possibile utilizzare il portatile. Ricordarsi di tornare “Preferenze di sistema”, selezionare l’icona “Risparmio energia” e nella finestra “batteria” cliccare sul pulsante “Ripristina default”.

Aggiornamento del 06/10/2015

Aggiorno l’articolo con la seguente immagine che riporta lo stato attuale della batteria del mio MacBook Air 13″ 2010.

Batteria MBA 2010 Ottobre 2015

Aggiornamento del 06/06/2016

Rimando a questo articolo per leggere gli sviluppi nell’uso della procedura di calibrazione della batteria con il mio MacBook Pro 13″ Retina (mid 2014).

Aggiornamento del 19/12/2016

Rimando a questo articolo per leggere gli ulteriori sviluppi nell’uso della procedura di calibrazione della batteria con il mio MacBook Pro 13″ Retina (mid 2014).

Aggiornamento del 26/07/2017

Rimando a questo articolo per leggere gli ulteriori e forse definitivi sviluppi dell’esperimento di uso della procedura di calibrazione della batteria con il mio MacBook Pro 13″ Retina (mid 2014).

 

Annunci

15 pensieri su “Calibrazione della batteria di un MacBook: serve?

  1. Bella la possibilità di avere un grafico, per di più comparato, dello stato della propria batteria rispetto alle altre. Uso Coconut Battery da una vita ma non mi ero mai accorto di questa possibilità.

    Grazie

  2. Grazie a te per il commento!
    In effetti non ho specificato come fare ad ottenere il grafico e la situazione della propria batteria:
    lo aggiungo subito!

    Considerati i risultati, sono confuso sul messaggio di Apple riguardo alla calibrazione: sul MBA che uso quotidianamente, posso ritenermi soddisfatto della batteria e continuerò ad usare la procedura.

    Tu come ti comporti con la “manutenzione” della batteria?

    1. Da qualche anno cerco di far si che non arrivi mai l’indicazione di batteria scarica con l’icona rossa nella barra di menù. Questo è l’unico accorgimento che osservo religiosamente.

      Poi, nelle mie giornate, ho modo di tenere sotto carico la batteria per più ore (al 100%) mentre alla sera arrivo quasi sempre tra il 25 ed il 30%, per poi mettere sotto carica per tutta la notte (spesso da spento).

  3. Prima di tutto grazie per avermi citato nei tuoi articoli: mi ha fatto molto piacere!

    Interessante l’accorgimento dell’icona rossa: vedo che anche tu veleggi nella zona alta del grafico e quindi adotterò anche io questo utile accorgimento.

    Normalmente il mio impiego è decisamente più “sportivo”: lo carico quando possibile, molto spesso nemmeno al 100% e senza aspettare che sia completamente scarico o che venga segnalato di collegarlo alla corrente perché in “zona rossa”…

  4. ciao ho letto questo articolo molto interessante ma volevo sapere se quindi è necessario fare la calibrazione o meno si ottengono benefici?grazie

    1. Grazie a te per i complimenti!
      Dalla mia esperienza con il MacBook Air 13 del 2010 che ho usato fino al 2015 ho notato dei benefici ad eseguire la calibrazione della batteria una volta al mese.
      Ad inizio 2016 ho acquistato un MacBook Pro 13 retina del 2014 e dai primi test che ho effettuato durante questi mesi, non ho notato benefici nell’eseguirla.
      Credo che a metà di quest’anno aggiorneró questo articolo con risultati più chiari.

  5. non conoscevo questo processo di ricalibrazione batteria macbook, molto utile anche le info fornite da coconutbattery sul confronto con le altre batterie! Grazie

    1. Grazie per i complimenti Angelo!
      In realtà è un processo che serviva con la serie precedente dei MacBook, diciamo che cerco di verificare se è valido ancora con la serie recente dei MacBook.
      Provala, male non fa: spero che mi manderai un feedback sia che tu abbia notato dei miglioramenti o no. A presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...