Scelta del Mac [Agg. 09/03/2015]

Nel corso dell’evento Apple “Spring Forward” sono stati presentati al pubblico Apple Watch ed il nuovo MacBook; inoltre sono stati introdotti alcuni aggiornamenti nelle linee dei MacBook Air e Pro. Quindi, rivedo le considerazioni fatte a suo tempo per la scelta del Mac nel nostro ambito lavorativo.

Sinteticamente rimangono inalterate tutte le categorie; per i dettagli si rimanda all’articolo:

Il tutto in compagnia di iPad Air 2.

Bisogna prestare attenzione all’aggiornamento che hanno ricevuto i MBPr13″: sono stati introdotti processori Intel i5 ed i7 di 5a generazione Broadwell dual core, SSD più veloci, aggiornamento della RAM a 1866 MHz, scheda grafica Intel Iris Graphics 6100 ed il nuovo sistema di alloggiamento delle batterie introdotto con MacBook (tralascio il nuovo trackpad Force Touch) per una spesa di 170 euro in più rispetto al modello precedente.

Sulla carta questi aggiornamenti dovrebbero portare netti miglioramenti; vediamo nel dettaglio cosa è emerso fino ad ora nei test effettuati sui nuovi MBPr13″.
Dal punto di vista della potenza di calcolo, i risultati del test sintetico Geekbench 3 di Primate Labs a 64 bit multicore restituiscono un risultato di 6.949 per l’entry level dei MBPr13″, dotato di processore Intel i5 dual core a 2,7 GHz: miglioramento marginale rispetto al modello precedente (6.852 punti), ma scavalca l’iMac 27″ mid 2010 con CPU Intel i5 quad core a 2,8 GHz. Il top di gamma totalizza 7.589 punti, al di sopra di iMac da 21,5″ mid 2011 con CPU Intel i5 quad core a 2,5 GHz.

Geekbench 3 64 bit multicore MBPr13"
Mentre se per la GPU non si hanno ancora notizie in merito alla sua potenza, per l’SSD, qualcosa di più chiaro è emerso nell’ articolo di Maurizio Natali di Saggiamente nel quale descrive il test effettuato da OWC ed il risultato:

Grazie all’utilizzo di 4 canali PCIe invece dei 3 precedenti, l’unità flash realizzata da Samsung ha superato la velocità vertiginosa di 1400MB/s in lettura e 1200MB/s in scrittura

Quindi il nuovo modello é per ora un sorvegliato speciale, promettente ma in attesa di conferme.
Consiglio di tener d’occhio i modelli uscenti nel ricondizionato certificato Apple, utilizzando l’ottimo servizio Refurbus messo a punto sempre da Maurizio Natali di Saggiamente (che permette di ricevere una notifica via mail quando il prodotto ricondizionato di nostro interesse è disponibile sull’Apple Store) per valutare se il risparmio ottenibile nell’acquisto di un ricondizionato del modello uscente ne giustifichi la spesa.

Inoltre, per quanto riguarda i MBPr15″, i prezzi sono stati ritoccati verso l’alto senza che il portatile abbia subito modifiche di sorta: il modello è pertanto uguale a quello precedente; si spera che il listino non subisca ulteriori ritocchi nel momento in cui saranno introdotte le nuove CPU di Intel quad-core. Anche per questi modelli, vale il consiglio espresso nel paragrafo relativo ai MBPr13″.

Annunci

2 pensieri su “Scelta del Mac [Agg. 09/03/2015]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...