La prima proposta interessante in merito alle possibili applicazioni del Force Touch Trackpad, introdotto da Apple ad inizio mese e che attualmente equipaggia il MacBook Pro 13″ Retina Display (early 2015) ed equipaggerà il futuro MacBook, proviene dalla design company TecnoDesign con il rilascio della sua App Inklet proposta a 24,95 dollari.

Inkjet è la prima app di terze parti che supporta il Force Touch, trasformando il trackpad in una tavoletta grafica: simile al concetto introdotto da Astropad, viene visualizzata sullo schermo del MacBook una finestra touch, ridimensionabile, utilizzabile tramite penna capacitiva. L’app si installa normalmente e aggiunge un’icona alla barra dei menu di OS X dal quale si può dare l’avvio alla finestra touch di Inklet. Al fine di migliorarne la fruizione, tramite l’utilizzo di un tasto sarà possibile disattivare velocemente la modalità touch per poter attivare strumenti, opzioni, gradienti, ecc. dell’app in esecuzione. Inoltre è implementato un algoritmo avanzato per il rilevamento dell’impronta dei palmi. L’app funziona anche con Apple Magic Trackpad, ma ovviamente non viene rilevata la pressione esercitata per la mancanza di Force Touch, almeno fino a quando, ammesso e non concesso, sarà introdotto anche su Magic Trackpad.

A proposito, sono supportate le principali app di grafica: Pixelmator, Aperture, Photoshop CS4/5/6 CC, SketchBook Pro, GIMP, Illustrator CS4/5/6 CC, Lightroom, Photoshop Elements, Inkscape, ecc.

Davvero interessante.

Aggiungo il seguente screenshot che indica la possibilità di avere la finestra touch dell’app a tutto schermo.

Inklet tutto schermo

Annunci

2 pensieri su “Inklet: il Force Touch Trackpad diventa tavoletta grafica

  1. L’area utile del nuovo trackpad Apple a quanto è pari? Quanto siamo lontani dall’A5 di una Wacom economica?

    Quando ne han dato l’annuncio, questo scenario d’uso è stato il primo che mi è venuto in mente!

  2. Non ho idea di quali siano le dimensioni del nuovo trackpad dei MBPr13″ ma, giusto per avere delle proporzioni, quello del MBA 13″ è di 10,4 x 7,6 cm anche se credo che quello del MBPr13″ sia più grande.
    Il formato A5 è 21,0 x 14,8 cm, quindi direi che indicativamente l’area fisica del trackpad è un quarto dell’A5.

    DI fatto il trackpad diventa è una micro tavoletta grafica da utilizzare per disegni semplici, anche se lo zoom aiuterà nella definizione dei dettagli.
    Nel mio workflow diventerebbe interessante l’utilizzo del Force Touch Trackpad con l’app Inklet per poter fare veloci schizzi delle idee progettuali: il sostituto, credo ideale, del blocco A5 e penna, con l’aggiunta di avere il disegno già in digitale e direttamente elaborabile senza passare dallo scanner.

    Rivedendo il video dell’app Inklet, ho notato che c’è anche la possibilità di avere la finestra attiva touch ridimensionata a tutto schermo (se ho capito bene) ed aggiungo lo screenshot all’articolo per completezza.

    L’introduzione del nuovo trackpad mi ha lasciato un po’ tiepido all’inizio, probabilmente per riuscire ad elaborare le novità del nuovo MacBook su cui la mia attenzione era focalizzata. Ora però non vedo l’ora di provarlo e con le possibilità di utilizzo che introduce, è un valore aggiunto al modello di MacBook con cui è equipaggiato.
    Per ora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...