[macOS] Twinmotion 2020.2 – Porte animate

Premessa

Lo so, lo so… Il titolo di questo tutorial non è dei migliori, ma non mi è venuto in mente niente di meglio…

Tornando a cose più pratiche, il focus di questo tutorial riguarda una delle novità introdotte con la nuova versione di Twinmotion che arriva alla versione 2020.2.

L’aggiornamento è disponibile, come di consueto, avviando l’Epic Games Launcher disponibile nella cartella Applicazioni del vostro Mac: aprendo la tab dedicata a Twinmotion, comparirà il tasto aggiorna per avviare il download dei quasi 16 GB necessari per la nuova versione.

Oltre a quella che tratto in questo breve tutorial, ci sono altre novità che spero di riuscire a raccontarvi a breve qui sul blog e sul podcast.

Detto questo, iniziamo subito aprendo il nostro modello 3D!

Sorpresa!

Questa volta ho fatto un piccolo video di ausilio a questo tutorial: mai come in questo caso, è più facile farlo che spiegarlo e quindi a vederlo!

[Aggiornamento] Paolo Poweruser mi ha fatto notare che il video pubblicato precedentemente faceva, per essere gentili, pietà… Giusto! Grazie Paolo per avermelo fatto notare! In effetti, il video precedente era nato per essere pubblicato su Instagram e non era adatto al blog. Ora l’ho sostituito con il seguente:

Come fare

In breve, una volta aperto il modello e scelta la porta sulla quale si vuole agire, bisognerà prima di tutto cancellarla.

Esattamente: selezione e poi tasto CANC senza pietà.

Una volta che si è liberato il vano nel muro grazie all’azione appena eseguita, bisogna aprire la libreria di Twinmotion agendo sulla famosa piccola freccia che trovate in alto a sinistra dello schermo.

Ora bisogna aprire la cartella Object e poi la cartella Doors che contiene gli oggetti porta, a questo punto si può scegliere tra due tipologie: a battente o scorrevoli.

In questo caso ho scelto una porta a battente: doppio click sull’omonima cartella per aprirla e scegliere una delle porte disponibili.

Come Twinmotion ci ha abituati, per utilizzare un oggetto nel modello 3D, basta trascinarlo dalla libreria alla finestra del modello; anche gli oggetti porta non sfuggono a questo paradigma: basta scegliere e trascinare.

Essendo un oggetto un po’ speciale, l’oggetto porta sì comporta in modo speciale: quando capirà che si sta avvicinando allo spazio del vano nel muro, il foro sarà campito di blu per indicare che é stato riconosciuto come valido per l’alloggiamento della porta scelta.

Nel caso in cui la campitura diventi di colore rosso, è il chiaro segno che il vano non è adatto alla porta selezionata.

Quando apparirà la campitura blu, basterà lasciare la porta per vederla adattarsi al vano (per lasciare intendo alzare il ditino dal tasto sinistro del mouse).

Ora, per vedere aprirsi e chiudersi automaticamente la porta, sarà sufficiente avvicinare o allontanare la vista da essa, proprio come se si volesse far passare la telecamera dalla porta.

Come potrete notare dalle opzioni che ci sono nella grande barra in basso dello schermo, l’oggetto porta non è solo animata, ma anche parametrica: argomento interessante che affronteremo nel prossimo tutorial dedicato a Twinmotion!

 

4 pensieri riguardo “[macOS] Twinmotion 2020.2 – Porte animate

  1. Peccato che Apple il 28 sta per bannare epic dai suoi dev tools (tutto per fortnite poi pensa te) quindi anche twin e unreal engine saranno caput 😦

  2. Giusto, la questione avrà indubbiamente un impatto sul mondo della progettazione architettonica e della visualizzazione, ne parlavo appunto sull’ultima puntata del podcast uscita venerdì 21…

    La questione diventa ancora più complessa (e dai toni foschi) nel momento in cui diamo un’occhiata a quello che potrebbe succedere in questi due anni visto che Apple sta introducendo Apple Silicon: il cambio di piattaforma hardware ha bisogno degli sviluppatori che portino le proprie app professionale su di essa, altrimenti Apple potrebbe perdere questa fetta di mercato che, tra l’altro, fa già fatica di suo a lavorare tranquillo con un Mac nel settore delle costruzioni E non solo, vedendo i dati di vendita dei Mac.

    Non mi sembra proprio il miglior momento per questo tipo di cose e sarebbe opportuno più collaborazione tra sviluppatori ed Apple, in primis.

    1. Certamente, conta io ho sentito un po’ di aziende tra le più grandi e posso dirti che autocad non dovrebbe avere problemi (già gira su arm), octane render lavora all versione Mac da anni e supporterà, vectorworks e archicad supportano e già stanno lavorando con il dtk… per le piccole app da fiera etc (specialmente per calcoli etc) bisognerà sperare in qualche software di emulazione come ai tempi era virtual pc temo…

      1. Per fortuna sembra che le principali software house del nostro ambiente stiano lavorando ad Apple Silico:, tra le altre che hai citato ci sono anche Cinema 4D, Blender, Unity ed Adobe saranno della partita.

        Per il resto dei software che gli sviluppatori non hanno intenzione di portare su Mac (ad esempio Enscape, per citarne uno) si dovrà ricorrere ad ambienti virtuali… 😅

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.