iPad Pro: prime impressioni.

In allegra compagnia del mio carissimo amico Michele con cui ho trascorso la giornata a Torino 1, ho colto l’occasione per la mia “visita pastorale” all’Apple Store di via Roma; io con l’intento di toccare con mano la bontà dell’abbinata iPad Pro ed Apple Pencil, lui per mettere piede per la seconda volta in un Apple Store.

Entrato nello Store, mi sono avvicinato incuriosito al tavolo su cui erano disposti i sei IPad Pro in prova, di cui la metà esposti con la tastiera Smart Keyboard e gli altri tre con la sola Pencil appoggiata su un portapenne bianco al loro fianco.

Prime impressioni

Apple Pencil sembra una matita, anche il peso, ma al tatto l’impressione è quella di avere una bacchetta in mano. In ogni caso le linee estremamente pulite la rendono molto bella.

IPad Pro ha uno schermo diverso dal il mio iPad Air: sembra più luminoso e dai colori più caldi.

iPadPro Pencil Hand

Paper

La prima applicazione che ho provato per vedere come se la cava Pencil è Paper di FiftyThree: ho iniziato a disegnare qualche linea e sono rimasto immediatamente deluso.

L’impressione è stata la stessa di quando ho provato la tavoletta grafica, riassumibile in una parola: lag. Anzi, in due: fastidiosissimo lag.

Molto perplesso ho pensato di dare un’altra possibilità a Pencil e di provarla con Note di Apple.

E qui la musica è cambiata 2.

Note

Velocissima e precisa, mi ha stupito: lo schermo si è trasformato in foglio di carta e Pencil in matita.

Il feedback è veramente simile all’uso di carta e penna, con una grossa differenza: quelli tracciati sullo schermo sono tratti vettoriali e quindi è possibile ingrandire il disegno per migliorare la precisione del tratto o aggiungere particolari. Mentre disegnavo, mi sembrava di rivivere lo stupore del passaggio dal disegno tecnico a china a quello computerizzato 3.

iPadPro Pencil Lifestyle2

Altra sorpresa è giunta dall’app Note: è presente un righello digitale, dal comportamento molto simile a quello di Adobe Line, ma senza snap delle linee. Non ho idea se sia presente anche sugli iPad normali: non sono ancora migrato ad El Capitain ed ho mantenuto ancora il formato delle note non aggiornato.

Anche provare ad apporre la firma sul foglio non ha tradito la bontà del progetto; la firma non sarà identica alla solita perché manca una componente fondamentale: l’attrito. La sensazione è quella di firmare su uno specchio. Ma penso che con un po’ di adattamento e di prove si potranno ottenere ottimi risultati.

In ogni caso, l’abbinata di Note e Pencil sarà di indubbia utilità nella nostra professione e un grande valore aggiunto per iPad Pro.

Ma fino ad ora Pencil ha giocato in casa: facile così.

Sketch

Decido quindi di passare all’app Adobe Photoshop Sketch: non sono stato deluso ed il feedback dell’applicazione con Pencil è la stessa dell’app Note.
Nessun lag, precisione e fluidità mi fanno prendere gusto nell’uso degli strumenti messi a disposizione da Adobe.

iPad Pro Prime Impressioni

A questo punto, ho fatto un gesto incondizionato: ho alzato il tablet e l’ho appoggiato sul palmo della mano sinistra e ho iniziato a disegnarci sopra con Pencil nella mano destra.
Un attimo di pausa per focalizzare il dejàvu.

Disegnare con la matita su fogli bianchi fermati dalla clip della cartellina rigida.

Rilievi.

Idee.

Facciate di edifici.

Particolari.

Sorprendentemente il gesto finora eseguito con strumenti storici come carta e matita si è trasformato con estrema naturalezza nell’uso di strumenti digitali.
IPad Pro ha il peso simile ad una cartellina con qualche foglio al suo interno. Inoltre il peso mi è sembrato bilanciato e chi è abituato a prendere note, appunti, disegni, quote e particolari in cantiere non noterà la differenza.

Mix

Ancora una curiosità da togliermi: potrò utilizzare Pencil col fotoritocco?

Non uso app per il fotoritocco su iOS perché il dito non si presta ad interventi precisi e l’uso mi pare grossolano essendo abituato ad usare questo tipo di programmi con il mouse.

Un’ulteriore sorpresa.

A disposizione c’è Adobe Photoshop Mix ed intervenire sulla foto con Pencil mi ha dato una sensazione nuova: più diretta di quanto utilizzo il mouse, le modifiche sono più delicate e controllate rispetto al puntatore perché avvengono direttamente dalla punta della matita che hai in mano direttamente sull’immagine sullo schermo.
Il movimento eseguito col mouse, interpolato dal filtro del nostro cervello per abbinare la distanza fisica percorsa dal mouse a quella digitale del puntatore dello schermo, mi è apparso di colpo vetusto.

iPadPro Pencil Lifestyle1

Conclusioni

Per me è chiaro: iPad Pro è uno strumento che entrerà a pieno titolo nel workflow dell’architetto. Già ora, nella sua prima incarnazione e senza app appositamente sviluppate. E sono certo che Pencil farà la differenza anche con il cad.

Sì, la matita è tornata in mano all’architetto.

Curiosità

  • La tastiera Smart Keyboard non mi è piaciuta per niente: ho provato a digitare qualche parola ed il feedback che ho avuto non è stato piacevole. Non parlo di precisione e di corsa della tastiera, ma mi è sembrato di utilizzare qualcosa di fragile, dalla plastica sottile, sembra di non avere una tastiera sotto le dita. Sono passato a digitare sui vicini MBPr e poi di nuovo sulla tastiera di iPad Pro. No. Per me non va;
  • C’erano molte persone incuriosite da iPad Pro: nel tempo in cui sono rimasto lì, era il tavolo più visitato. La nota curiosa, credo, è arrivato dal personale: agli interessati veniva fatto vedere Split View, l’uso della tastiera e la possibilità di usare Pencil. Solo che in quest’ultimo caso, invece di far vedere alla persona interessata che possibilità erano a disposizione, molte volte ho sentito l’addetto dire, indicandomi, “Può disegnare come lui”, “Ci sono vari tratti a disposizione come può vedere da lui”, “Può modificare le immagini come fa lui”;
  • Sarebbe il caso di lasciare installate sugli iPad Pro in prova allo Store qualche altra app professionale, come ad esempio AutoCAD 360 o CAD Pockets, sarebbero le benvenute anche Curator ed Adobe Illustrator Draw.. Ma magari anche le “Meravigliose app per iPad Pro” consigliate sull’App Store: Evernote, Adobe Comp CC, PDF Expert per citarne alcune.

  1. Ancora tanti auguri di buon compleanno e grazie per la piacevole giornata passata insieme. 
  2. Ipotizzo che la versione installata su iPad Pro sia solo una demo e che non sia aggiornata all’ultima versione rilasciata da FiftyThree. 
  3. Si parla dell’epoca in cui frequentavo il terzo anno dell’università di Architettura, nell’anno 1997 (!). 
Annunci