Snap – Ep. 2 – Retribuzione

È disponibile per l’ascolto la puntata 2 del mio podcast Snap – Architettura Imperfetta, sia sulla piattaforma Spreaker che su iTunes;.

In questa puntata l’argomento è la retribuzione: dopo aver fatto due righe di conti per scoprire quanto rimane in tasca ad un architetto dopo un anno fiscale, passo in rassegna un’app ed un tool che aiutano ad aumentare la consapevolezza fiscale nella gestione di una partita iva.

Buon ascolto!

Note dell’episodio

Survivor Hacking, podcast di Davide Gatti

WWDC 2018

Puntata del podcast TechnoPillz con il commento live al WWDC 2018

iOS 12

macOS Mojave

L’articolo di Marta Brambilla da cui prendo spunto per questa puntata

L’ebook L’Iva Funesta

Toggle

Modello contabile per freelance di Numbers

Annunci

Numbers: modello contabile 2.0 per freelance

Qualche anno fa avevo parlato del modello in formato Numbers realizzato e pubblicato da Dan Moren di Six Color, utile per tener d’occhio la contabilità dei freelance.

Proprio qualche giorno fa, guarda caso proprio quanto Andrea mi ha fatto notare, tramite i commenti all’articolo, che il modello riadattato per l’Italia che avevo messo a disposizione non era più scaricabile1, Dan ci allieta con una bella sorpresa: la versione 2.0 dello stesso modello con alcune migliorie:

  • la casella di riepilogo “uninvoiced” con la somma degli importi delle parcelle non emesse;
  • la colonna “Due date” con la data di scadenza relativa al progetto;
  • la colonna “Project status” con la possibilità di scegliere tra “Assigned”, “Progress” e “Done”;
  • tab “Expenses” con il relativo grafico a torta nella tab “Income chart”
  • tab “Client Codes”che ora ssomiglia di più ad un’anagrafica clienti.

Personalmente credo che si trattino di ottimi miglioramenti ed affinamenti; l’unica parte che non so se adotterò è la tab “Expenses”.

Come fatto col il modello 1.0, modificherò il modello e lo metterò a disposizone in un prossimo articolo.


  1. odio Dropbox, soprattutto da quando si è inventato il demone Dropbox Update che lavora separatamente dal client Dropbox. Non mi piace la politica che sta adottando, troppo vicina a quella di Google. Che è tutto dire.