[Podcast] Snap | Ep. 33 – DMoving, IFC4 e DocFa

Davvero c’è di tutto in questa puntata: si parte da DMoving, anello di congiunzione tra CAD e BIM per arrivare a personalizzare lo sfondo di iPhone e Mac scegliendo la vista cartografica di una città.

Il podcast di questa puntata è disponibile per l’ascolto seguendo questo link per l’ascolto.

—> Capitoli
[00.38] Ringraziamenti a Lobster
[01.29] Ringraziamenti a Daniele
[01.58] DMoving
[12.00] Versione gratuita di DMoving
[12.09] Certificazione IFC4 per ArchiCAD
[15.00] DocFa 4.00.5
[19.20] DocFa su Mac
[20.52] Vista cartografica delle città come sfondo di iPhone e Mac
[22.23] Saluti

–> Se vuoi unirti alla discussione sugli argomenti trattati nel podcast puoi trovarmi su:

—> Piaciuto l’episodio? Lascia una recensione su iTunes seguendo la guida di Filippo Strozzi di Avvocati e Mac  o contribuisci a sostenere l’infrastruttura di Runtime anche via PayPal ; se invece preferisci, puoi utilizzare questo mio link sponsorizzato Amazon: partendo a fare acquisti da questo link ed effettuato l’acquisto, una piccola percentuale di esso sarà donato a questo podcast e non vi accorgere di nulla perché non varierà il prezzo d’acquisto.

—> Tra l’altro, puoi ascoltare il Podcast anche su Spotify e vedere di cosa mi occupo sul mio sito professionale

Alla prossima!

Roberto.

Annunci

[Podcast] Snap | Ep. 32 – CAD e BIM

Spazio per le novità in casa Autodesk con il rilascio di AutoCAD 2020 per Mac, senza dimenticare che la nuova filosofia BIM va imparata. Ed insegnata.

Il podcast di questa puntata è disponibile per l’ascolto seguendo questo link per l’ascolto.

—> Capitoli
[00.37] AutoCAD 2020 per Mac 
[05.32] Imparare il BIM
[09.50] Punto di panico
[13.47] BIM senza standard
[15.07] Aspettativa riguardo ad una nuova tecnologia 
[16.19] Intervista a Paola Ronca
[19.24] BIM al Politecnico di Torino
[20.10] BIM all’Ordine degli Architetti di Torino
[21.06] Saluti

–> Se vuoi unirti alla discussione sugli argomenti trattati nel podcast puoi trovarmi su:

—> Piaciuto l’episodio? Lascia una recensione su iTunes seguendo la guida di Filippo Strozzi di Avvocati e Mac  o contribuisci a sostenere l’infrastruttura di Runtime anche via PayPal ; se invece preferisci, puoi utilizzare questo mio link sponsorizzato Amazon: partendo a fare acquisti da questo link ed effettuato l’acquisto, una piccola percentuale di esso sarà donato a questo podcast e non vi accorgere di nulla perché non varierà il prezzo d’acquisto.

—> Tra l’altro, puoi ascoltare il Podcast anche su Spotify e vedere di cosa mi occupo sul mio sito professionale

Alla prossima!

Roberto.

[macOS] – Twinmotion – Solido sezionatore ed altri tips

Oltre all’argomento principale del titolo, in questo tutorial ci saranno anche tips sulla modifica dei materiali, sulla rotazione degli oggetti, sulla selezione di più oggetti e sull’aggiunta di un suono di sottofondo

Copia di oggetti

Scelto un oggetto a caso dalla libreria di Twinmotion, per inserirlo nella scena sarà sufficiente un semplice drag and drop: in questo caso ho selezionato l’oggetto vasca dalla libreria a sinistra della schermata e l’ho trascinato all’interno della nuova scena che occupa la maggior parte dello schermo.

Ora si deve selezionare l’icona dei tre assi cartesiani che si può vede all’interno dell’oggetto: quando sarà correttamente selezionata, l’oggetto e l’icona diventeranno di color giallo.

Twinmotion - copia di un oggetto

Se si seleziona l’icona dei tre assi cartesiani premendo contemporaneamente il tasto Maiusc, comparirà una finestra di dialogo dalla quale poter indicare quante copie dell’oggetto selezionato si desiderano

Twinmotion - numero di copie

Un’altra cosa interessante che si può fare utilizzando l’icona dei tre assi è impostare i gradi di rotazione dell’oggetto, ad esempio. Per farlo basta evidenziare lo spicchio di arco che giace sul piano XY e scrivere i gradi di rotazione desiderati

Twinmotion - valore numerico per la rotazione

Premendo il tasto invio avverrà la rotazione desiderata

Twinmotion - Rotazione

Nel caso in cui si voglia selezionare più oggetti per poterli copiare, muovere e/o ruotare, basterà selezionarli tenendo premuto il tasto cmd

Twinmotion - copia di più oggetti

Gestione dei materiali

Per modificare il materiale di un oggetto basta selezionare l’icona a forma di pipetta e selezionare l’oggetto di cui si vuol cambiare le proprietà del materiale applicato

Twinmotion - modifica materiale

Ad esempio si può intervenire sul colore, selezionando la prima icona color si aprirà la finestra color picker da cui sarà possibile variare il colore del materiale

Twinmotion - Colore materiale

Dalla schermata del materiale è possibile cambiare rapidamente la riflessione e la scala della texture agendo sulla barra arancione presente rispettivamente sulle icone reflection e scale.

Selezionando l’icona setting si potrà intervenire su una serie di parametri del materiale 

Twinmotion - Setting materiale

La prima icona metallicness permette di definire quanto metallicoso deve risultare il materiale e si può variare agendo sulla barra arancione che immagino a quest’ora abbiamo tutti imparato a cosa serve.

È possibile decidere il tipo di texture anche nella seconda icona bump setting selezionando il tasto more; è possibile decide la texture anche per metallicness, utilizzando il relativo tasto more

Twinmotion - Bump setting

Selezionando l’icona texture si apre il menu a tendina dalla quale, oltre alle varie opzioni, è possibile scegliere una vostra texture alternativa agendo sul tasto open e selezionarla dal vostro computer.

Twinmotion - Open texture

Come è possibile notare, nel pannello setting del materiale c’è a disposizione l’icona sound. 

Che ci facciamo del suono in un rendering?

Domanda lecita nel caso in cui parlassimo del classico rendering statico (come ad esempio un’immagine di rendering fotorealistico), ma qui, con Twinmotion, siamo proprio in un altro ambiente perché il concetto è più vicino al video che all’immagine.

Ecco perché c’è una bella e nutrita serie di effetti sonori a disposizione che si possono trovare nella cartella sounds

Twinmotion - Sound

Ad esempio se voglio inserire nella scesa un suono della natura, lo scelgo tra quelli presenti nella cartella nature

Twinmotion - Nature

Una volta trascinato nella scena, l’oggetto suono è invisibile

Twinmotion - Suono invisibile

Come faccio a selezionarlo? Basta andare nella barra laterale di destra che si apre agendo sull’iconcina a freccia in alto a destra dello schermo.

Se vuoi rinfrescarti la memoria sulle barre laterali, leggi questo articolo

Twinmotion - Dove selezionare il suono

Solido sezionatore

Dalla barra laterale sinistra, nella cartella Volumi è possibile selezionare la cartella section e l’oggetto sezione

Twinmotion - Sezione

Apparirà così un volume, di color nero, con la caratteristica di sezionare tutti gli oggetti che interseca

Twinmotion - Solido sezionatore

Ma non è proprio il risultato che ci si aspetta: gli oggetti sezionati hanno un colore nero e non si vede nulla.

E ci spaventiamo?

Facciamo un salto sul menu del colore e lo impostiamo in modo adeguato

A fianco della ruota colorata è presente una colonna con la sfumatura che parte dal nero in basso al bianco in alto.

Twinmotion - Colore solido sezionatore

Spostando verso l’alto il cursore che é impostato nel basso di questa colonna, il colore passerà al bianco.

È voilà, il risultato ora è proprio quello che si voleva avere!

Twinmotion - Sezione aspettata

[Podcast] Snap | Ep. 30 – Ive, Morandi e BIM

Inizia a far caldo e Ive decide di cambiare aria, il Morandi viene demolito e cerchiamo di capire che aria tira per il BIM in Europa, senza dimenticare le novità in casa Apple ed il festival del podcasting 2019.

Il podcast di questa puntata è disponibile per l’ascolto seguendo questo link per l’ascolto.

–> Capitoli
[00:38] La nuova strada di Jony Ive
[05:30] MBP 15” 2019 vs 2018
[09:23] Programma di sostituzione della scheda logica dei MBA 2018
[10:34] Aggiornamento di Pages, Numbers e Keynote per Mac ed iOS
[12.00] Festival del podcasting 2019
[14.03] Demolizione del Ponte Morandi
[17:34] BIM in Europa
[22:11] Saluti

–> Se vuoi unirti alla discussione sugli argomenti trattati nel podcast puoi trovarmi su:

—> Piaciuto l’episodio? Lascia una recensione su iTunes seguendo la guida di Filippo Strozzi di Avvocati e Mac  o contribuisci a sostenere l’infrastruttura di Runtime anche via PayPal ; se invece preferisci, puoi utilizzare questo mio link sponsorizzato Amazon: partendo a fare acquisti da questo link ed effettuato l’acquisto, una piccola percentuale di esso sarà donato a questo podcast e non vi accorgere di nulla perché non varierà il prezzo d’acquisto.

—> Tra l’altro, puoi ascoltare il Podcast anche su Spotify e vedere di cosa mi occupo sul mio sito professionale

Alla prossima!

Roberto.

[macOS] Twinmotion – Gestione immagini ed esportazione

Avete importato il vostro modello tridimensionale in Twinmotion?

Molto bene, ma prima ci sono due aggiornamenti da dare:

  • a fine maggio Twinmotion per Mac non riusciva ad importare file skp creati con SketchUp: il problema è stato risolto e quindi è sufficiente aggiornare l’applicazione per poter lavorare con i file skp; attenzione, sono 8,6 Gb. Se ve lo state chiedendo, sì, ci ho messo un giorno a scaricare il malloppo con la mia ADSL scrausa… [Aggiornamento del 14/06/2019] L’elenco completo del bug fix è disponibile a questa pagina.
  • se vi perdete durante la navigazione, potete selezionare un oggetto di cui sapete la posizione o che avete appena inserito e digitare la lettera F per effettuate uno zoom sulla selezione; per ricordare la funzione, ricordate “Focus oggetto”

Creare un’immagine

Aggiustata la vista nel modo in cui vi piace di più, salvare l’immagine è molto semplice: si seleziona nella grande barra inferiore la quarta icona della colonna di sinistra.

Questa è l’icona dei media da cui è possibile creare immagini, viste panoramiche, ecc.

Si seleziona in questo caso Image e poi basta selezionare il “+” dell’icona appena un po’ eloquente con la scritta Create image

Twinmotion - creare immagine

Una volta salvata, potete notare che se si torna sulla terza icona della colonna di sinistra della grande barra inferiore (dalla quale si accede alle impostazioni ambientali del render come localizzazione, tempo atmosferico, luce, ecc) non si potrà accedere alle prime tre impostazioni localization, weather e lighting, le cui icone non saranno selezionabili, mentre quelle relative a vegetation ed ocean lo saranno, come è possibile notare dal colore verde che le evidenzia.

Twinmotion - Impostazioni bloccate

In pratica le impostazioni effettuate per questa immagine rimangono congelate, in modo tale che se cambiate vista, le impostazioni globali non cambiano.

E quindi come si fa, se si cambia idea e/o voglio fare delle modifiche alle impostazioni ambientali?

Calma e sangue freddo: ci sono due possibilità!

1) More

Una volte che avete salvato l’immagine, basterà selezionate il tasto more in basso a destra della stessa.

Twinmotion - tasto more

In questo modo si potrà accedere al pannello, relativo solo a questa immagine, da cui si potranno regolare oltre a  localization, weather e lighting (voci che prima erano congelate) anche camera setting, DOF acronimo di Deep Of Field (ovvero profondità di campo), Background e Visual effects 

Twinmotion - modifiche possibili

A titolo di esempio, di seguito ci sono le varie possibilità di intervento sui parametri relativi a lighting

Twinmotion - Lighting

2) Duplicazione di un’immagine

Se invece l’immagine salvata è già molto vicina a ciò che volevate ottenere, ma volete sperimentare delle diverse impostazioni ambientali, si può effettuare una copia dell’immagine ed agire su di essa per modificarne i parametri e confrontarne i risultati.

Per duplicare l’immagine, una volta seguita la procedure precedente, si potrà agire sul tasto con i tre puntini che si trovano al di sopra dell’immagine, al centro, e selezionare duplicate.

Twinmotion - Duplicazione immagine

Ed ecco comparire l’immagine duplicata a fianco di quella originale

Twinmotion - immagine duplicata

Una volta effettuate le modifiche agendo sul tasto more di cui al punto uno, si possono confrontare le scelte fatte con l’immagine originale

Twinmotion - confronto immagini

Bello tutto ciò, ma come faccio ad…

Esportare le immagini

Una volta selezionata la quinta icona della colonna di sinistra della grossa barra inferiore degli strumenti, si potranno esportare le immagini create 

Twinmotion - Esportazione

Ma dove sono? 

Come potrete notare, la scritta empty dell’icona image sarà in viola scura, indice della presenza di immagini salvate a differenza delle scritte empty in viola chiaro delle icone panorma e video che non hanno file da mostrare.

Quindi, selezionate l’icona image e comparirà un pop-up con l’elenco delle immagine salvate

Twinmotion - selezionare immagine

La scritta empty che era presente nell’icona image ha lasciato il posto al nome dell’immagine che si è selezionata, ora basterà selezionare l’icona start export e successivamente indicare a Twinmotion dove salvare il file per ottenerne l’export.

Twinmotion - Start export

Come potrete notare voi stessi, la velocità per ottenere un’immagine di rendering è decisamente più alta rispetto ad un normale programma di rendering.

[Podcast] Snap | Ep. 26 – Luca Manelli (Pt. 2)

Ecco qui, servita la seconda parte della bella chiacchierata con l’immenso Luca Manelli, master of ArchiCAD: nella prima parte abbiamo avuto modo di conoscerlo meglio, in questa seconda parte approfondiremo il lavoro di Luca ed il passaggio a Graphisoft, la sua mansione e gli sviluppi di cui potranno beneficiare gli utenti ArchiCAD.

Anche se l’ho ringraziato nelle note della puntata precedente, voglio ringraziarlo ancora in questa sede perché… Perché Luca è Luca.

Buon ascolto! 

–> Capitoli:
[01:20] Disegno a mano
[03:10] Altro software utilizzato da Luca
[06:18] Filosofia dietro ad ArchiCAD
[09:40] Dal corso al videocorso
[23:43] Passaggio a Graphisoft:  ArchiCAD academy
[43:25] Passatempi di Luca
[48:30]  Come trovare Luca (e non solo!)
[55:34] Saluti

–> Se vuoi unirti alla discussione sugli argomenti trattati nel podcast puoi trovarmi su
Twitter
Canale Telegram TechnoPillz Riot

—> Piaciuto l’episodio? Lascia una recensione su iTunes o contribuisci a sostenere l’infrastruttura di Runtime anche via PayPal

—> Tra l’altro, puoi ascoltare il Podcast anche su Spotify e vedere di cosa mi occupo sul mio sito professionale

Alla prossima!

Roberto.

WWDC 2019: commento live

Come di consuetudine giugno vuol dire (oltre all’arrivo dell’estate, delle vacanze estive degli studenti e dal tour de force da OddioAdAgostoFinisceIlMondo) l’arrivo della conferenza annuale per gli sviluppatori di applicazioni del mondo Apple e quest’anno si tiene oggi, lunedì 3 giugno: solitamente vengono annunciate in primo luogo le novità software (iOS e macOS) ma spesso e volentieri vengono annunciate anche le novità hardware (qualcuno ha detto Mac Pro?!?) ed è per questo che l’ho soprannominato natale estivo.

Kinotto 2019 RT

Anche quest’anno saremo in diretta nel programma TechnoPillz, trasmissione del network di podcast RunTime Radio, in cui da ormai un anno faccio parte in modo attivo anche io.

Oltre all’inossidabile ed indomito conduttore Alex Raccuglia, ci saranno con noi:

Ormai ci conoscete: questo è il terzo anno che seguiamo questo evento in diretta con un commento che definire scanzonato è poco, meno da groupie con sindorome da GAFAM1 e più da utenti di lungo corso e smaliziati, che usano e si sporcano le mani con gli strumenti messi a disposizione da Apple, nel bene e nel male.

Maggiori informazioni si potranno trovare sulla pagina Facebook nella quale verrà pubblicato il link per seguirci in diretta sulla piattaforma Spreaker, per ora vi lascio il trailer registrato per l’occasione.

A questa sera, ore 19, puntuali!


  1. Definizione presa in prestito da Walter Vannini: GAFAM è l’acronimo di Google, Apple, Facebook, Amazon, Microsoft. Ovvero i 5 cavalieri dell’apocalisse dell’economia dei dati. Più informazioni sul podacast DataKnightmare che aprirà gli occhi di molti ascoltatori con le sue parole.