Mac ed iOS: Autodesk SketchBook Pro gratuito

Disponibile gratuitamente da oggi la versione Pro di Autodesk SketchBook, sia per Mac che per iOS: applicazione golosa soprattutto abbinandola al recente aggiornamento della linea di iPad.

Da iOS basta semplicemente recansi nell’ App Store ed effettuare il download, mentre per la versione Mac si deve passare dal sito internet ufficale e non dal Mac App Store.

Informazioni dettagliate sulla novità direttamente dal forum ufficiale di Autodesk.

Grazie infinite per la dritta data da Cristiano

Annunci

macOS: gestione PEC

La visualizzazione delle email con allegati ricevute tramite PEC con Mail di macOS Sierra è curiosa: a prima vista, se nella comunicazione ci sono degli allegati, sembrano mancare, ma trascinando l’email sulla Scrivania ed aprendola con un doppio click gli allegati torneranno ad essere visibili e di conseguenza è possibile salvare i file allegati.

L’esportazione della PEC in formato .eml è comunque da fare per il corretto archivio legale di questo tipo di mail.

Questo comportamento sembra che non si ripeti in macOS High Sierra, come indicato nel completo articolo di Filippo Strozzi di Avvocati e Mac: gli allegati alla PEC sono correttamente visualizzati e non è necessario il salvataggio come descritto in precedenza.

DraftSight 2018 SP0

Veloce post per segnalare il rilascio della versione 2018 SP0 di DrafiSight.

macOS High Sierra? Non pervenuto

Che fretta c’é? E’ solo stato presentato a giugno 2017 e rilasciato a fine settembre di questo anno. Con calma, magari il prossimo anno sarà disponibile la versione funzionante con High Sierra ed Apple presenterà la versione sucessiva…

macOS Sierra: firma digitale ed esperienza diretta

Per vari motivi ho deciso di passare da macOS El Capitain a macOS Sierra, attualmente giunto alla versione 10.12.6, sapendo dell’incognita firma digitale a cui non sapevo dar risposta certa.

Come scrissi tempo fa, le notizie dal fronte non erano confortanti ma, nonostante questo, mi son lanciato nell’upgrade.

L’installer di Sierra lo avevo scaricato a suo tempo, quindi non ho perso tempo con il download e sono passato velocemente al sistema aggiornato dopo una mezz’ora di lavoro. Poi però ho dovuto scaricare quasi due 2 GB di aggiornamenti per arrivare alla versione 10.12.6.

Così, ho lanciato il software di firma digitale 1 e mi è corso un brivido freddo lungo la schiena: non funzionava.

Il software funzionava regolarmente ed il lettore di smart card presentava la luce verde continua, indice di corretta lettura della smart card, solo che il software non vedeva il lettore di smart card inserito nella porta USB.

Con calma mi sono addentrato nella configurazione del software di firma digitale e subito si è svelato l’arcano: era sufficiente selezionare il lettore di smart card tra i dispositivi da utilizzare e tutto si è risolto in un click.

File Protector - Configurazione

Per fortuna, non ho dovuto ricorrere ad alcuna procedura di configurazione particolare.

It just works.


  1. utilizzo la smart card “Carta Nazionale dei Servizi” delle Camere di Commercio d’Italia con il relativo lettore esterno di smart card collegato alla porta USB ed il software File Protector 

DraftSight 2017 SP3

Disponibile la nuova versione SP3 di DraftSight 2017, rilasciata in agosto, con le seguenti novità:

  • Compatibile con macOS Sierra, non pervenuta la compatibilità con macOS High Sierra: tanto non verrà rilasciato a breve, no?
  • Le note di rilascio fanno intuire che questa sia una release di mantenimento: 11 bug corretti, di cui tre riguardano la versione in lingua tedesca.

 

macOS Sierra: lettori Smartcard, questi sconosciuti

Ci siamo lasciati quasi un anno fa, durante la fase di rilascio al pubblico di macOS Sierra, con l’ indicazione ricevuta da Filippo Strozzi di Avvocati e Mac in merito all’insorgere di problematiche con i lettori esterni di Smartcard, utilizzati per la firma digitale in alternativa ai token USB.

Mi sembra giusto aggiornarvi sulla questione, visto che l’amico Filippo non demorde ed è andato avanti seguendo la strada intrapresa un anno fa:

Come potete vedere, soprattutto, con le periferiche hardware inusuali, come i lettori di smart-card, la questione dei driver è tutto fuorché scontata. Inoltre può addirittura capitare che, quello che dovrebbe funzionare, non funzioni correttamente.

A volte, tuttavia, con un po‘ di fortuna e testardaggine si riesce a risolvere il problema (anche senza comprenderne bene le ragioni).

Un plauso a Filippo che è riuscito a far funzionare il suo lettore Smartcard con macOS Sierra! Invito chi si trovi in difficoltà come lui a seguire i passi indicati nel suo articolo.

Personalmente, sono ancora fermo a macOS El Capitain ed ho un lettore diverso di Smartcard, pertanto non ho ancora dovuto affrontare la questione direttamente.

Utilizzo una Carta Nazionale dei Sevizi delle Camere di Commercio d’Italia venduta con il lettore di Smartcard ed i requisiti hardware/software indicati sul sito fanno ben sperare: macOS 10.6 o successivi e Safari 4.0 e successivi; inoltre il servizio assistenza si è rivelato in passato all’altezza della situazione, sapendo dove mettere le mani nelle librerie di macOS.

La questione si aprirà a dicembre, quando passerò ad High Sierra una volta verificata la compatibilità del software che utilizzo.

Aggiornamento del 9 ottobre 2017

Contro ogni aspettativa, recentemente ho eseguito anche io l’upgrade a Sierra e l’aggiornamento è andato meglio del previsto con il mio lettore di Smart Card: qui l’articolo in cui ne parlo.

AutoCAD 2017: importazione vettoriale dei file PDF

Penso che la novità introdotta in AutoCAD 2017 si possa ritene un’ innovazione nel campo del CAD: parlo dell’importazione vettoriale dei file PDF.

Questa funzionalità permette ad AutoCAD di trattare il file PDF importato come un DWG vero e proprio e non come un semplice sottofondo da lucidare. Da una parte, rende la vita molto più semplice per chi deve modificare dei disegni avendo a disposizione solo il file PDF e non il DWG sorgente; dall’altra parte renderà più complicata la vita a chi difende strenuamente la paternità del disegno condividendo file non modificabili. Che, come conferma Autodesk, è anacronistico in un regime di collaborazione e condivisone com’è il moderno mondo informatico.

Sempre che non si utilizzi AutoCAD 2017 per Mac.

Come si potrà verificare nella pagina messa a disposizione da Autodesk per confrontare le varie versioni di AutoCAD, la funzione di importazione avanzata dei file PDF non è stata implementata nella versione utilizzabile su macOS X.

Per gli approfondimenti del caso rimando al guest post di Nick Williams apparso su The CAD Setter Out; vi prego inoltre di proseguire la lettura passando agli interessanti commenti dell’articolo di Nick perché contengono alcune precisazioni sul tipo di file PDF importabile in AutoCAD 2017.

Aggiornamento di settembre 2017

L’importazione vettoriale dei file PDF è disponibile anche per AutoCAD 2017 per Mac: ne parlo in questo articolo