DraftSight 2015 e la nuova funzionalità “Documenti recenti” zoppicante.

Nella nuova versione di DraftSight 2015 è stata introdotta la possibilità di richiamare la lista dei documenti aperti di recente tramite la scorciatoia da tastiera “F4” (per chi usa portatili Mac la scorciatoia è “fn+F4”).

Apparirà la nuova finestra “Recent Documents” con la lista dei 10 documenti recenti aperti, contraddistinti dall’icona rappresentante la vista sul dwg stesso: selezionando un documento, apparirà il percorso completo nella riga sottostante il titolo della finestra “Recent Documents”.

DraftSight_2015_Documenti_Recenti

Fin qui tutto bene.

Da qui in avanti, sul mio MacBook Air di fine 2010 con Mavericks installato, iniziano i problemi (che non so se siano imputabili al mia configurazione o peggio al software).

La finestra “Recent Documents” appare non ridimensionabile, né modificabile la sua posizione nello schermo. E nemmeno si può chiudere.

E quando si cerca di aprire un file da questa finestra… Boom… DraftSight si chiude. Se si passa da modalità di visualizzazione di DraftSight in finestra a quella a tutto schermo con la finestra “Recent Documents” aperta (e viceversa)… Boom… DraftSight si chiude.

In attesa di altri feedback a riguardo e, nel caso in cui il problema riscontrato non sia solo mio, in attesa di un rilascio di DraftSight con la possibilità di richiamare i documenti recenti funzionate, vi consiglio di utilizzare il normale menu “File” per aprire i documenti utilizzati recentemente.

Annunci

iOS 8 ed iCloud

Questa sera, alle ore 19.00, verrá rilasciata gratuitamente da Apple la nuova versione del sistema operativo per i suoi dispositivi mobili.
Nel corso del WWDC14 Apple ha presentato, oltre iOS 8 e OS X 10.10 Yosemite, iCloud Drive: si tratta della versione di Dropbox targata Apple.
Visto che andrá a sostituire iCloud, attualmente utilizzato per sincronizzare i documenti tra iOS e OS X, chi installerá la nuova versione 8, se non stará attento a selezionare l’opzione di non attivare iCloud Drive (visibile nell’immagine seguente dell’articolo di supporto dell’applicazione DayOne), perderá la possibilitá di sincronizzare i documenti fintanto non sará rilasciato OS X Yosemite.

Opzione iCloud Drive iOS8

In sintesi, come scrive Elio Franco di Saggiamente:

Attenzione, però! Se effettuerete l’update, ad oggi, potrete accedere ai vostri file se non dai dispositivi iOS 8: infatti, sino al rilascio del nuovo tool per Windows e, soprattutto, di Yosemite, sarà impossibile aprire i file archiviati sui server di Apple dai propri computer.

Ringraziando il cielo, durante l’aggiornamento ad iOS 8 vi verrà chiesta la conferma dell’attivazione di iCloud Drive con un elenco dei dispositivi che non potranno accedere ai dati sino all’update a OS X 10.10: qualora usiate la sincronizzazione dei dati anche sui vostri Mac, il mio consiglio è quello di evitare per ora l’attivazione di iCloud Drive e di posticiparla al rilascio del nuovo sistema operativo per i vostri computer Apple.

Mac: come migliorare l’esperienza d’uso

Maurizio Natali di Saggiamente ha riassunto in tre veloci ed utilissimi post come migliorare l’esperienza d’uso del proprio Mac, con 10 tips, con 10 app gratuite e 10 app a pagamento (e relative alternative).

Il meglio in poche pagine, grazie Maurizio.

In particolar modo segnalo le app gratuite citate nell’articolo di Maurizio, Yasu (che utilizzo una volta al mese per dare una pulita al Mac) e Monolingual (che consente di liberare molto spazio su hard disk, prezioso spazio nel caso di SSD). Consiglio di utilizzare anche quest’app una volta al mese, perchè ad ogni aggiornamento del sistema operativo o di qualsiasi altra app presente sul Mac, verranno nuovamente installati i supporti alle lingue che precedentemente abbiamo eliminato.

 

iWork si aggiorna

Come promesso da Apple, prosegue il cammino dello sviluppo della suite iWork, sia per iOS che per Mac.

Nell’articolo di Giovanni “il razziatore” di Saggiamente, viene mostrato il corposo dettaglio degli aggiornamenti.

Scorciatoie da tastiera in DraftSight ed OS X Mavericks

Con il recente aggiornamento a OS X Mavericks, le scorciatoie da tastiera per richiamare un comando in modo veloce (ad esempio digito la lettera “f” per il comando “raccorda” ovvero “fillet” in inglese) che in DraftSight vengono chiamate “Alias”, hanno smesso di funzionare.

Per chi è della “vecchia” scuola come me, la mancanza di queste scorciatoie rende il lavoro molto più lungo del normale.

Facendo qualche prova, ho notato che sebbene il file “alias.xml” fosse presente nella cartella di default (il cui percorso si potrà vedere in “DraftSight” – “Preferenze” – “Posizione dei file” – “Interfaccia” – “Ubicazione file Alias”), non veniva caricato da DraftSight: infatti, copiando il file in questione in un’altra cartella, veniva correttamente interpretato ed le scorciatoie da tastiera erano tornate funzionanti.

Il sospetto, che poi si è rivelato fondato, è ricaduto sul percorso impostato di default e più precisamente nella famosa cartella “Libreria” che in OS X viene nascosta di default: è bastata renderla visibile per fare in modo che il file “alias.xml” a cui punta DraftSight nel percorso di default “/Users/Home/Library/Preferences/draftsight/1.2.413/Alias/” fosse normalmente caricato.

Per far ciò basterà aprire il Finder, selezionare la cartella “Home”, andare sul menu “Vista” e poi selezionare “Mostra opzioni vista”: nella finestra che apparirà, basterà mettere il segno di spunta alla voce “Mostra cartella Libreria”.