Sistema Piemonte – Meno uno

Per la serie Mac al lavoro, aggiungo questa comunicazione, arrivata via mail direttamente dal Sistema Piemonte per quanto riguarda il SICEE:

[…] si avvisa che in data 7 marzo 2017 è previsto il rilascio della
versione 52 di Mozilla Firefox, e che a partire dalla suddetta
versione Mozilla Firefox dismette il supporto NPAPI dei plug-in di
terze parti, fra cui quello di Adobe che consente la compilazione
online dei moduli.

Per quanto precede si evidenzia dunque che a partire dalla versioni
52, Mozilla Firefox NON sarà più compatibile con le funzioni
di compilazione online dell’applicativo SIPEE.
Al fine di consentire ai propri utenti una graduale transizione a
diversa soluzione, Mozilla ha previsto di mantenere la compatibilita’
con la tecnologia plug-in NPAPI fino a maggio 2018 tramite Firefox
ESR1 […]

Quindi, possiamo dire “meno uno” alla lista dei browser supportati nell’elenco attualemente citato sulla Guida per la configurazione del PC e del certificato del SICEE del Sistema Piemonte…

SICEE browser supportati


  1. la versione di Firefox ESR è disponibile qui 
Annunci

Esperienze specchiate

Mi ha colpito molto l’analisi del traffico web del sito dell’amministrazione americana riportata nell’interessante articolo di Lucio Bragagnolo di Quickloox:

negli ultimi 90 giorni, su due miliardi abbondanti di visite (due miliardi) ai siti dell’amministrazione Usa, il browser più usato è Chrome, con il 43,1 percento (fonte: Digital Analytics Program).
Il secondo in classifica è, attenzione attenzione, Safari con il 21,9 percento. Internet Explorer è solo terzo, tutte le versioni contate insieme, con il 20,1 percento.

È davvero curioso come la mia esperienza con le istituzioni italiane1 abbia fatto emergere una realtà diametralmente opposta.

È curiosamente da brivido…


  1. Nel mio caso si tratta di interazione con le istituzioni piuttosto che mera fruizione dei contenuti offerti dalle istituzioni, ma credo che frasi del tipo “Usa un Mac? Non sappiamo nemmeno come aiutarLa”; sviluppatori che non posso portare avanti un software a livello nazionale per Mac o escludere Safari dai browser supportati per accedere ad un portale istituzionale siano cose semplicemente assurde. 

Firma Digitale, Sistema Piemonte e Safari

Recentemente ho cambiato il sistema di firma digitale nel mio workflow ed ora utilizzo la Carta Nazionale dei Servizi delle Camere di Commercio d’Italia formato SmartCard.

Ho avuto qualche problema a configurare correttamente la Carta, ma è bastato inviare una mail all’assistenza della Camera di Commercio per risolvere la questione.

Prima di tutto voglio sottolineare la grande assistenza che mi è stata fornita: risposte veloci e soprattutto molto competenti e tecniche, inoltre ho potuto sperimentare anche l’assistenza on-line tramite Remote Desktop. Sono rimasto veramente colpito dall’assistenza fornitami e la SmartCard funziona ora perfettamente.

L’unica nota dolente, se così si può dire, è che per far leggere i certificati personali (necessari alla corretta identificazione del possessore della SmartCard) si deve utilizzare il browser Firefox. Con Safari, nonostante i certificati siano in elenco nell’applicazione Accesso Portachiavi di OS X, non riesco ad autenticarmi correttamente e, conseguentemente, mi è precluso l’accesso ai portali del Sistema Piemonte e del SICEE (che riguarda le Certificazioni Energetiche degli edifici di cui mi occupo).

Anche tramite ricerche on-line, non ho trovato alcuna spiegazione di come configurare Safari in modo che  carichi i Certificati personali della mia Firma digitale

Ho paura che la cosa sia di difficile risoluzione visto che nel manuale del Sicee, in cui vengono spiegate le modalità operative di configurazione ed accesso al loro sistema, viene riportato quanto segue:

Senzanome

A questo punto mi chiedo: non è possibile usare i certificati che si voglio con Safari o i programmatori del Sicee non considerano gli utenti Apple?

Aggiornamento del 09/11/2014

La firma digitale della camera di commercio funziona correttamente anche sul sistema operativo OS X 10.10 Yosemite, a patto di installare la versione più aggiornata di Java Machine, come spiegato in questo articolo da Maurizio Natali di Saggiamente.

Aggiornamento del 20/06/2016

Con El Capitain 10.11.5 e File Protector 5.0, ora Safari 9.1.1 riesce a leggere correttamente i Certificati personali della Firma digitale.